Prenota ora con Vantaggi Esclusivi!

PRENOTA ORA

Data:
Notti:
Cottage:
Persone:
Promo Code:

Una vacanza in famiglia sul litorale romano tra Colle romito e Anzio

Una vacanza in famiglia sul litorale romano tra Colle Romito e Anzio è quello che ci vuole per conoscere questa parte del Lazio che si affaccia sul mare. È la meta preferita dei romani, che d'estate si riversano al mare per sfuggire alla calura estiva della città, ma anche quella dei turisti che vogliono avere a portata di mano luoghi storici da visitare, divertimento, svago e relax.

Una vacanza ad Anzio
Trascorrere una vacanza ad Anzio in famiglia, nella zona compresa tra Colle Romito e Anzio, su una fascia costiera di circa 12 km, significa riuscire ad apprezzare tutta la bellezza del litorale laziale, che vanta strutture ricettive di alto livello e adatte a qualsiasi esigenza dei turisti.
A questo si aggiunge la vicinanza di Roma e dei fasti dell'impero, che sono presenti anche nella stessa città anziate e che rappresentano un valore aggiunto, per una vacanza che può dirsi ricca di aspetti da scoprire.
La storia di Anzio è relativamente recente, se si conta che il suo sviluppo urbano è avvenuto soltanto nel XIX secondo e che ebbe il suo periodo aureo nel tardo Medioevo, per quanto riguarda i commerci.
Ai tempi dell'Antica Roma, esattamente come oggi, era la meta preferita per i bagni estivi soprattutto dei patrizi e di chi poteva permettersi di trascorrere un periodo lontano dalla città.
Fu l'imperatore Nerone, che nacque proprio nell'antica Antium come il successore Caligola, a valorizzare tutto il territorio con la costruzione di una sontuosa villa, che oggi come nel passato si trova in posizione panoramica rispetto al mare. In realtà la città ai tempi dell'impero sorgeva dove oggi si trova Nettuno, con la quale Anzio ha spesso legato la sua storia.

Chi va sulla spiaggia al di sotto della via Fanciulla di Anzio si troverà davanti parte dei resti di questa villa antichissima mentre fa il bagno.
Un privilegio riservato davvero a poche città che si affacciano sul mare, ma che in questo centro dell'Agro Pontino è la normalità.
L'antica villa, infatti, si estende lungo un promontorio di circa 800 metri ed è a ridosso del faro più moderno, che segna la via ai naviganti.
Oggi di tutto quello sfarzo sono rimaste soprattutto le fondamenta, che tracciano la pianta, ma più in basso, proprio a contatto con la spiaggia, si ammirano i magazzini del porto, note anche come Grotte di Nerone, e parte delle Terme.
La leggenda narra che lo stesso imperatore osservò il devastante incendio di Roma proprio dalle terrazze di questa villa. La capitale da qui dista soltanto 50 km ed è naturale che fosse possibile intravedere le alte fiamme dei 7 colli capitolini.

Cosa vedere ad Anzio
Anzio è una città curiosa, perché conserva reperti storici molto antichi, ma anche relativamente recenti. Tra questi ci sono i cimeli che ripercorrono un evento epocale, come lo sbarco degli alleati nel 1944, ma anche splendide ville in stile liberty, dove sono stati girati alcuni capolavori del cinema italiano, con un grande regista come Federico Fellini.
Nei dintorni non mancano neppure le aree naturalistiche da visitare, come Tor Caldara. Un territorio ricco anche di bellezze paesaggistiche, a cominciare dalle splendide spiagge che attraggono ogni anno migliaia di turisti, che sul litorale laziale scorgono il luogo ideale che possa soddisfare le esigenze di viaggio e divertimento di tutta la famiglia.

Il museo dello sbarco ad Anzio
Uno dei luoghi da visitare, se farete una vacanza ad Anzio in famiglia, è il Museo dello Sbarco, che fu inaugurato in occasione dei 50 anni da questo evento del 1944. Gli alleati sbarcarono per liberare la capitale e Roma dovettero attendere ben 4 mesi e mezzo perché ciò avvenisse.
Il museo è stato collocato all'interno di un edificio molto elegante e a sua volta storico, come la splendida villa Adele, non lontano dallo scalo ferroviario della città.

Qui sono conservati tutti i cimeli di guerra, dalle uniformi alle armi fino alle lettere dal fronte, che raccontano di uno sbarco epocale, che vide finalmente la vittoria sugli oppressori tedeschi.
A questo evento è legato anche il grande cimitero inglese, dove furono sepolti centinaia di soldati che persero la vita in questo combattimento.
Non è soltanto un luogo della memoria, ma si distingue per la maestria architettonica e le soluzioni che è capace di trasmettere agli appassionati di queste tecniche, ancora oggi considerate innovative.

L'isola di Ponza
Ponza, che fa parte dell'Arcipelago pontino è una delle mete consigliate per una vacanza in famiglia sul litorale laziale ad Anzio.
È facilmente raggiungibile con le diverse corse di aliscafi che partono a cadenza regolare ed è uno dei luoghi più belli e pittoreschi che si possano ammirare di fronte alla città.
Le bellezze dell'isola, oltre alle spiagge a picco sul mare con un'acqua cristallina, sono anche le numerose grotte, come quella di Pilato in parte sommersa, che rappresentava una vasca di allevamento dei pesci ai tempi degli antichi romani.
Non si può rinunciare a un giro in barca, per osservare l'isola dal mare e ammirare tutte le sue bellezze paesaggistiche.
A questo si aggiunge anche una passeggiata al pittoresco porto borbonico, testimonianza unica di questo periodo storico, dove gustare un ottimo gelato o prendere un drink vista mare.
Una camminata per le vie Ponza potrà essere stupefacente osservando le case-grotta scavate nella roccia, dove ancora oggi vivono molti isolani e dove i turisti ambiscono a trascorre qualche giorno.
Infine, non dovete perdervi il museo etnografico dell'isola, tra storie, tradizioni, utensili e oggetti del passato che raccontano una storia millenaria ed estremamente affascinante.

Il porto innocenziano di Anzio
Anche ad Anzio c'è un porto che merita di essere visitato per la sua bellezza e l'atmosfera da borgo marinaro che si respira.
In passato, prima che diventasse una città, gli abitanti vivevano proprio di pesca ed è bello osservare ancora tutte le barche che rientrano dalle battute nel tardo pomeriggio e poi mettono all'incanto le casse di pesce. È un rito che si ripete da osservare con grande ammirazione, perché fa parte dell'identità più remota di questa città. Il nome del porto è dovuto a Papa Innocenzo XII, che qui volle realizzare un approdo tra quelli di Civitavecchia a nord e di Gaeta a sud.
È il luogo ideale dove dedicarsi allo shopping o fermarsi a mangiare piatti tipici a base di pesce, davvero deliziosi.
Nei pressi di Anzio una delle mete dove poter alloggiare e trovare il vero divertimento è il Parco della Gallinara Camping Village, dove c'è il senso dell'accoglienza autentica, per una vacanza in famiglia da vivere all'insegna del relax, delle attività di svago, dello sport e di tutti quegli eventi che animano la bella stagione.

21/05/2018
Colle RomitoParco della GallinaraGrotte di NeroneIsola di Ponza

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. ok