Prenota ora con Vantaggi Esclusivi!

PRENOTA ORA

Data:
Notti:
Cottage:
Persone:
Promo Code:

Itinerari a cavallo per scoprire le bellezze del Lazio

Per chi ha voglia di visitare il Lazio evitando il trambusto cittadino della capitale, Anzio può rappresentare una valida opzione. Si tratta di una vera e propria chicca della costiera laziale, spesso sottovalutata. Andando in vacanza ad Anzio, o anche visitandola per una giornata - se la vostra dimora non dista troppo dalla città di cui stiamo parlando, è ovvio! - resterete sorpresi: alla bellezza del mare la cittadina romana abbina dei magici scenari rurali.
Non mancano, inoltre, degli accattivanti itinerari a cavallo per scoprire le bellezze del Lazio. Un esempio? La riserva naturale che si estende dal Parco di Veio a quello della Valle del Treja, un paradiso incontaminato di cui tratteremo in maniera più approfondita a breve.

Dove si trova Anzio, un po' di storia
Anzio è il comune dell'Agro Romano in cui, il 22 gennaio 1944, sbarcarono gli Alleati al fine di sfaldare l'esercito tedesco nella Seconda Guerra Mondiale. Ma è anche il luogo in cui, in precedenza, aveva dimorato Nerone e prima ancora Augusto (Gaio Giulio Cesare Ottaviano Augusto), il primo imperatore romano. Di storia da narrare, dunque, la città di Anzio ne ha davvero tanta, così come di luoghi storici e monumenti da visitare. Qualche spunto? Non perdetevi: il Teatro Romano, la Villa di Nerone, il Cimitero di guerra Commonwealth Cemetery e la Basilica di Santa Teresa del Bambino Gesù.
Il suo ruolo di primo piano all'interno delle più importanti epoche storiche - nel periodo della dominazione dei Volsci Anzio era considerata la capitale - è stato favorito dalla sua posizione strategica. Il comune laziale sorge infatti a meno di sessanta chilometri dalla capitale ed un tempo rappresentava il principale tra i porti marittimi dell'Impero Romano. Oggi, Anzio è raggiungibile in tutta comodità sia in auto che in treno.

Itinerari a cavallo per scoprire le bellezze del Lazio:
una galoppata che va dal Parco di Veio alla Valle del Treja Uno tra i più gettonati itinerari a cavallo per scoprire le bellezze del Lazio è il percorso che collega il Parco di Veio e quello della Valle del Treja. In genere la visita guidata a cavallo parte dalle valli del Sorbo, per attraversare le zone verdi presenti nei comuni di Campagnano e Mazzano. Chiedete di introdurre nel percorso della visita guidata a cavallo anche le cascate di Monte Gelato: ne varrà davvero la pena.
Il Parco Regionale del Veio e quello della Valle del Treja distano circa un'ora e mezza di auto - traffico permettendo - dalla città di Anzio. E' consigliabile visitarli in primavera, così da poter godere appieno della vegetazione presente e delle specie animali che abitano i boschi (tra questi: la faina, la donnola, il tasso e la volpe).

I monti Albani, l'oasi verde dei Castelli Romani
Detti anche Colli Laziali, i Colli Albani sono costituiti da un gruppo di colline la cui altezza massima è inferiore ai mille metri. Tali colli hanno un'origine vulcanica - il cratere si sarebbe spento nell'età preistorica - pertanto sono dotati di una cinta craterica dal diametro di circa 10-12 chilometri. I monti Albani comprendono la zona dei Castelli Romani (a est di Roma), nota per la pregiata produzione vitivinicola. I più conosciuti comuni di questa area sono: Albano, Ariccia, Castel Gandolfo, Rocca Priora, Rocca di Papa, Marino, Nemi, Genzano e Velletri. In questi borghi, un tempo residenza delle famiglie feudali romane, sono presenti diverse aree verdi e corsi d'acqua. Da non perdere il Lago di Nemi e quello di Albano.
Ma le vette da percorrere a cavallo sono lontane dalle vie cittadine e si trovano nei punti più alti dei colli. Tra gli itinerari a cavallo per scoprire le bellezze del Lazio emerge quello che conduce fino alla vetta del Maschio delle Faete. Si tratta della vetta più alta dei Monti delle Faete, che raggiunge una quota di ben 956 metri: da quell'altezza vi sarà possibile ammirare un panorama che ricorderete per tutta la vostra vita!

Escursioni a piedi nei pressi di Anzio: la riserva naturale di Tor Caldara
Un luogo dalla bellezza d'altri tempi è la riserva naturale di Tor Caldara. Un'area in cui la quiete la fa da padrona: non direste mai di stare a pochi passi da Roma!
La riserva, che si estende su di una superficie di circa 44 ettari, risale al 1988 e si trova tra Anzio e Lido di Lavinio. E' stupefacente la maniera in cui la flora e la fauna del luogo siano ricche e floride. Tra le specie vegetali prevalgono quelle appartenenti alla famiglia dei sempreverdi, dai sugheri al corbezzolo, giungendo fino ai pioppi, agli ontani e alle farnie (nelle zone che presentano una maggiore percentuale di umidità). Tra le specie animali, invece, vi sono numerose varietà di rettili, anfibi ed uccelli. Ad accogliere i visitatori più fortunati ci pensano, la maggior parte delle volte, delle deliziose tartarughine.
E' utile sapere che il sentiero è lungo circa 2 chilometri ed è da percorrere esclusivamente a piedi. Per questo è consigliabile un abbigliamento sportivo e delle scarpe comode. Munitevi di una bottiglia d'acqua - il percorso dura circa 2 ore - e di una macchina fotografica, per conservare sempre vivo il ricordo di una gita stupenda.

Dove soggiornare ad Anzio per visitare queste zone
Un luogo strategico per visitare il comune di Anzio e le bellezze che lo circondano è costituito dal Parco della Gallinara Camping Village. La location è raggiungibile da Roma sia in auto, prendendo la via Pontina (uscita Anzio-Nettuno, direzione Anzio), che in treno e in autobus (la fermata del pullman 'Lido dei Pini' dista 100 metri dal camping).
Il parco dispone di una una superficie di circa 1.400.000 metri quadrati: un'oasi verde perfettamente tenuta e a pochi passi dal mare in cui rilassarsi in piena libertà. La struttura presenta inoltre diverse opzioni di campeggio e villaggio turistico, che offrono a chi alloggia la possibilità di svolgere numerosissime attività organizzate (percorsi naturalistici adatti ad essere praticati sia a piedi che in bici, lezioni di sport, servizio animazione, piscina e quant'altro). Un'altra nota positiva del camping in questione è la varietà di ristoranti presenti all'interno dello stesso parco, tutti comprensivi di servizio take away.

Info:
Parco della Gallinara,
Via Malvito Vecchiarelli n.2 - 00042 - Anzio (RM)
Tel: +39 06 9890104
Fax: +39 06 98929212
Email: info@parcodellagallinara.com

24/09/2018
Itinerari a cavalloTeatro Romano AnzioTor Caldara

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO