Prenota ora con Vantaggi Esclusivi!

PRENOTA ORA

Data:
Notti:
Cottage:
Persone:
Promo Code:

Scoprire Anzio: “Giochiamo con l’Archeologia”: un’iniziativa del Museo Archeologico di Priverno

L'archeologia è sempre stato un argomento molto interessante, che ha saputo coinvolgere un pubblico variegato, fatto di grandi e piccini. Ne è la dimostrazione le numerose trasmissioni che periodicamente vengono proposte in televisione che trattano argomenti relativi all'archeologia, affascinando tutti quelli che si sintonizzano in quel momento. Peccato, però, che spesso l'archeologia venga trattata in modo troppo accademico, soprattutto nei musei dove non si consente ai visitatori di "vivere" questo periodo, di calarsi nella realtà archeologica, ma solo di essere un mero e passivo spettatore.
La pensa in maniera diversa, però, la direzione del Museo Archeologico di Priverno che, con l'iniziativa Giochiamo con L'archeologia, ha voluto avvicinare sempre di più i cultori di questa materia al mondo dell'archeologia. Ecco tutti i dettagli.

In che cosa consiste l'iniziativa
L'iniziativa mira ad avvicinare sempre di più i bambini e i ragazzi all'archeologia. Si tratta, infatti, di una materia che non viene insegnata a scuola e che per questo motivo tende ad essere dimenticata, con il rischio di avere sempre meno studiosi che portino avanti le faticose ricerche delle tracce del passato. Per questo motivo la direzione del Museo Archeologico di Priverno ha voluto varare questa iniziativa che si prefigge di avvicinare sempre di più i bambini alla materia, attraverso l'organizzazione di laboratori pratici che spingano i bambini all'azione. Il calendario è ricco di iniziative, che cambiano da appuntamento ad appuntamento, così da poter far scoprire tutti i dettagli dell'archeologia proprio come fosse un gioco, senza mai perdere di vista la festa che le visite devono rappresentare.
A tenere banco durante le diverse visite e i laboratori saranno esperti della materia, scelti fra gli studiosi che si trovano all'interno del Museo ma anche collaboratori esterni con esperienza nella gestione di un target così particolare come quello dei bambini, che deve essere continuamente stimolato e coinvolto nei giochi e nello scambio di informazioni. Attraverso questi laboratori, quindi, non solo i più piccoli impareranno ad amare l'archeologia ma pure a vivere un museo in modo diverso, formando nella propria mente il concetto che l'arte e la cultura possono anche essere divertenti e non devono essere vissute come un peso.

A chi è rivolta l'iniziativa
L'iniziativa Giochiamo all'Archeologia si rivolge prettamente ad un pubblico di bambini e di ragazzi ma questo non deve trarre in inganno. Il ciclo di laboratori presenti in calendario sicuramente è tarato per un target di giovanissimi e anche il linguaggio scelto sarà quello più appropriato alla loro giovane età ma partecipare ad un workshop del ciclo Giochiamo con l'Archeologia può sicuramente rappresentare un bel momento da condividere con tutta la famiglia. Infatti anche i genitori potranno trovare interessanti gli argomenti trattati durante le lezioni e nel caso sia presente pure un fratello più grande, potrà essere coinvolto in questa avventura tutta nuova che è la scoperta dell'archeologia. Senza contare, poi, che partecipare a Giochiamo con l’Archeologia del Museo Archeologico di Priverno può essere un'ottima occasione per una visita più approfondita al museo, alla scoperta di tutti i reperti che sono stati trovati in una zona archeologica davvero molto interessante come può essere quella della zona di Anzio e dintorni. Si tratta, infatti, di località che facevano parte dell'impero romano e che sono state teatro di eventi molto importanti della storia mondiale. Giochiamo con l’Archeologia, dunque, può rappresentare un momento di scoperta davvero per tutta la famiglia, un'occasione per abbinare la cultura al divertimento e trascorrere qualche ora insieme in modo diverso dal solito.

Cosa si può vedere al Museo Archeologico di Priverno
Il Museo Archeologico di Priverno è davvero un luogo che non mancherà di affascinare ogni visitatore. Ospitato all'interno di un palazzo rinascimentale che già da solo merita più di una visita approfondita, il museo è dedicato alla città di Priverno che fu prima fondata dai volsci e poi conquistata dai romani. Al suo interno sono conservati numerosi reperti storici che sono stati ritrovati nella zona e che raccontano la storia di questo territorio fin dalla preistoria, soffermandosi in particolare al periodo nel quale Priverno divenne romana, intorno al II secolo a.C.
I visitatori che varcano la soglia del Museo Archeologico di Priverno si trovano calati in una realtà storica perfettamente ricostruita che, attraverso gli oggetti di vita comune, racconta di una cittadina molto ricca, dove il teatro con i suoi sontuosi decori marmorei era il centro dell'attività e della vita comune. Nelle sale del museo si possono ammirare anche bellissime statue marmoree che rappresentano i personaggi noti dell'epoca e che recano iscrizioni che inneggiano a Nerone, a Domiziano e ad altri personaggi importanti della Gens Claudia. Di grande fascino anche la pavimentazioni a mosaico che sono state ritrovate e perfettamente ricostruite che ripropongono scene di vita sulle sponde del Nilo, a dimostrazione di un importante scambio commerciale che molto probabilmente vedeva coinvolto il porto di Anzio e le principali città della costa africana.

Dove soggiornare per partecipare a Giochiamo con l'Archeologia
Per tutti coloro che non vivono nella zona di Anzio ma vogliono lo stesso partecipare all'iniziativa Giochiamo con l’Archeologia del Museo Archeologico di Priverno o semplicemente visitare il museo, è possibile trovare nei dintorni moltissime soluzioni per soggiornare qualche giorno. Sicuramente una di quelle ottimali è rappresentata dal Parco della Gallinara Camping Village, un camping di lusso che mette a disposizione dei suoi ospiti non solo piazzole per la sosta di camper e di roulotte ma anche un villaggio realizzato con cottage attrezzati con ogni comodità.
Questa soluzione permette quindi di soggiornare presso il Parco della Gallinara Camping Village in qualunque stagione dell'anno visto che gli appartamenti sono anche riscaldati e termicamente isolati così da garantire il massimo comfort a tutti gli ospiti. Il camping si trova sulla bellissima spiaggia di Anzio e offre ai clienti una serie di servizi che mirano a trasformare la vacanza un momento di puro relax e divertimento. All'interno del Parco della Gallinara Camping Village ci sono infatti la piscina con il solarium, diversi ristoranti, un supermercato fornito di ogni bene, l'animazione che coinvolge grandi e piccini. Per gli sportivi non mancano le zone di fitness mentre ai bambini sono dedicate tre piscine baby e un centro estivo con numerose attività.

10/12/2018
archeologia laziomuseo archeologico lazio

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO